Roberto Pani – Psicologo a Bologna, Psicoterapeuta e Psicoanalista

Il Dott. Roberto Pani è Psicologo a Bologna, Specialista in Psicologia Clinica, Psicoterapeuta, Psicoanalista individuale, Psicodrammatista di gruppo.

Ex Professore di ruolo, ora Professore a Contratto all’Alma Mater Studiorum, Scuola di Psicologia Università di Bologna. Dal 1980 ha insegnato Psicologia Clinica, Psicopatologia dello Sviluppo e Patologia del Comportamento Adulto, Psicoterapia breve, Teorie e Tecniche del primo Colloquio, Teorie del Comportamento Dipendente.

È membro di diverse Società di Psicoterapia Psicoanalitica nazionali ed internazionali.

È disponibile a tutt’oggi, previo appuntamento, a svolgere gratuitamentecolloqui di consultazione e di orientamento o di avviamento alla psicoterapia psicoanalitica presso la Scuola di Psicologia al Dipartimento “Giovanni Maria Bertin” in Via Filippo Re, 6 -Bologna, Italy

Tel personale 339 880.62.97
Telefono Dipt. Psicologia dell’Università al 051 209.17.05
e-mail: roberto.pani@unibo.it

Le consultazioni gratuite possono riguardare: depressione, distonie, ansie, panico con agorafobia, confusione nell’identità, senso di vuoto e varie compulsioni.


La consultazione gratuita aiuta a comprendere meglio qual è la propria “posizione psicologica e clinica” nella quale la persona si trova, e se è il caso di intraprendere una psicoterapia.

È preferibile che l’e-mail o il telefono vengano usati per accordarsi per un appuntamento, che avrà luogo presso la Scuola di Psicologia di Bologna – ultimo piano – in Via Filippo Re 6, al fine di avere delle consultazioni personali gratuite.

10 thoughts on “Roberto Pani – Psicologo a Bologna, Psicoterapeuta e Psicoanalista

  1. Buongiorno Dottore cercando nel web ho trovato un suo articolo pubblicato da donnamoderna (http://blog.donnamoderna.com/dialogo-con-la-psiche/2013/02/26/la-compulsione-nella-sessualita/) che mi ha letteralmente lasciato senza parole riguardo al comportamento sessuale compulsivo.
    Da un po’ di tempo frequento una persona che è lo specchio di quanto lei ha scritto ed essendo per me di difficile gestione vorrei aiuto per capire alcune dinamiche di questo nostra “storia ” sempre che lo sia. Io sono l’amante (o forse una delle…) di questa persona che da tempo vive in quel limbo e nonostante sia ai miei occhi splendida vorrei cercare di capire se il suo modo di vivere è recuperabile i meglio fare un passo indietro per non farmi davvero male.
    Grazie per la sua attenzione e se fosse possibile avere un supporto le sai grata.

    • @ Barbara
      Cara Barbara , non so rispondere al ricuperare che chiedi. Quanto scrivo vorrebbe servire per dare certi stimoli nel vedere ciò che ci circonda, nel caso che il sesso é molto important sotto vari aspetti, ma non é tutto nella vita amorosa, se questa viene vista in prospettiva del futuro.
      La sessualità normalmente implica l’orgasmo e questa sensazione fisica sembra una benedizione tanto sana quanto benedetta. Freud lo chiamava: sentimento oceanico.
      Questo perché il nostro organismo secerne endorfine neurormoni che permettono di provare un notevole piacere fisico e psichico. Il rischio é di associare a questo piacere tutto il bello e il bene del mondo.
      Poi non aggiungo altro perché non potrei parlare di chi non conosco nemmeno in generale

      Buone cose

      http://www.robertopani.com

  2. Salve dottore. Sono una ragazza di 24 anni che ha una cotta per un ragazzo di 27 del proprio paese. Lo contattai e lui mi rispose dopo avermi fatto un casino di domande: comunque sia sono fidanzato e nn voglio fare cazzate ma tu tranquilla che non hai fatto una brutta figura. Nel frattempo mando qualche mia foto a lui. Una notte verso l una mi scrive buonasera e dopo un po di tempo non so quali siano le tue reali intenzioni ma io non ne potevo più. Dopo un po di tempo lo richiamati e lui mi scrisse nn la passi liscia. Alla fine decisi di dichiararmi e lui mi scrisse: questo argomento lo abbiamo trattato e questo l ho capito. Non scrivermi più grazie. Io mi chiedo se ci potrebbe essere una possibilità di conquista. Grazie

  3. Salve Dott. Pani,
    Ho letto un suo articolo su donna moderna riguardo la depressione adolescenziale. Credo che mia figlia di 13 stia appena iniziando una fase depressiva. Io ne ho 31 e la prematura gravidanza mi ha portata ad avere una brutta depressione quest’anno ..che ha avuto le sue manifestazioni anche in casa….
    Mia figlia mi ha vista piangere a dirotto, essere sul letto senza forze fisiche e mentali ..e sbraitare contro tutti. Però mi ha anche vista reagire, combattere, cercarmi un altro lavoro, non abbattermi per la relazione appena finita e fare sport.

    Peró Insomma da che ero un vulcano di energia in questi anni (in maniera falsa al 50%… perché mi raccontavo tante bugie) sono diventata un’altra perché mi sono raccontata la realtà ..e faccio fatica ad accettare la mia perdita di libertá . io sono sicura che questa fase finirá per me .. o almeno io voglio farla finire…ce la metto tutta pee trovare una soluzione.

    Cosa devo fare con mia figlia?
    Può consigliarmi qualcuno specializzato a Rimini? Sono spaventata e mi sento in colpa.

    Grazie mille

  4. Professor Pani
    Può darmi un contatto diretto o di un collega?
    Ho un problema di dipendenza da lavoro
    Ci sto pensando da qualche giorno e ho iniziato a fare qualche ricerca… Che mi ha purtroppo dato ragione … Ho bisogno di aiuto per uscire da questo loop letale in cui mi sono infilata
    GRAZIE
    Rita

Rispondi