Preferisci essere bella o affascinante ?

Domanda alla quale rispondere, sembra più complesso di quanto non appaia a prima vista.

Il concetto di bello deriva dal passato, dal mondo greco, poi da opere d’arte diffuse specialmente in Italia da parte di artisti come chi ha scolpito i bronzi di Riace, o come la Primavera di Botticelli, a la Venere di Milo, forse di Prassitele, pittori come Raffaello, Michelangelo, ecc

La bellezza segue dei canoni che si modificano nella storia. Oggi piace più il naso alla francese che il naso greco … l’indossatrice anoressica, quasi trasparente.

La bellezza richiama la genetica, la tipologia mediterranea contrapposta a quella vickinga.

La bellezza segue la fisicità, l’anatomia, l’osservazione dell’estetica, della struttura. La bellezza si mostra si esibisce, è un valore aggiunto, a volte per quanto sempre soggettiva, mai negabile.

Un uomo o donna bella sono coreografici, piacevoli, è bello lavorarci, averli vicino, fare una gita, andare a feste eleganti.

Una persona affascinante potresti desiderarla carnalmente anche non più giovanissima. Mi sembra che il fascino riguardi più persone meno giovani e i più giovani richiamino l’aureola della bellezza.

Belli, si nasce e lo si diventa con un po’ di chirurgia estetica, con una vita sana, ginnica.

La bellezza potrebbe scomparire presto, il fascino tende a rimanere più a lungo.

Mi sembra che il fascino derivi dal tono di sicurezza elaborata attraverso l’esperienza e i vari incontri della vita hanno scritto nella persona affascinante e nel suo volto.

Il fascino è conquistato naturalmente, senza che la persona se ne accorga: il suo sguardo parla a te senza le parole. Non è qualcosa di magico, come spesso è descritto, però è ricco di significato. È spesso molto intelligente e comunica qualcosa di latente che ti interessa, ti attira, ti rende complice, ti magnetizza.

Il fascino va a braccetto con la corporeità della persona come un tutto psichico e corporeo. Corporeo significa affetto, desiderio, sofferenza, emozioni, meta-messaggi.

La bellezza significa fisico lucente, solare, felicità. Il fascino significa gioia, gioiosità , apprezzamento di ciò che ha significato nel contesto vita, vitalità.

Il fascino è comunicazione, mentre la bellezza può essere statuaria e statica.

Certo che la sicurezza indica personalità, convinzioni, coraggio, accettazione, battersi per quel che si crede.

 

A volte purtroppo, non si nasce belli né si diventa affascinanti!

Roberto Pani
Specialista e professore di Psicologia Clinica e Psicopatologia
Alma Mater Sudiorum Università di Bologna,
Psicoterapeuta e Psicoanalista

One thought on “Preferisci essere bella o affascinante ?

  1. In effetti, preferirei essere sicuramente più affascinante che bella, perchè è un valore aggiunto, è comunicazione ed è, a mio parere, frutto non così tanto dell’esperienza ma dell’ appassionarsi alla vita.

    La bellezza, invece è sicuramente auspicabile, ma non rilevante allo stesso modo, perchè mi appare più circoscritta e non necessariamente un vantaggio, inoltre si può non esserne consapevoli ed viverla in modo improprio.

    Per antitesi, prendendo spunto dall’ultima frase del post, nei casi migliori: si può essere sia belle che affascinanti e se ciò non dovesse realizzarsi…potrebbe venire in soccorso una garbata ironia?

    Raffaella

Rispondi