Perché alle donne, ma anche agli uomini, piacciono tanto le scarpe?

Non si può negare che un bel tipo di scarpa giovi esteticamente ad una donna.

Come osservavano alcuni psicoanalisti, la scarpa potrebbe rappresentare per l’uomo un simbolo erotico femminile e un richiamo feticistico, e anche per la donna spesso potrebbe alimentare in lei un desiderio di piacersi e di piacere, a volte senza grandi confini.

Ciò spiegherebbe, oltre al piacere che le scarpe suscitano nella sensibilità estetica personale, perché alcune donne diventano shopper compulsive solo in riferimento alle scarpe (basti pensare a Carrie e alla New York di Sex & the City).

Il piede della donna è in genere elegante ed è sensuale.

Non tutti i piedi sono ben fatti, anche proprio a causa dell’uso eccessivo delle stesse scarpe che possono con gli anni, leggermente deformarne la forma, specialmente quando il tacco indossato è molto alto e non tanto comodo perché può provocare potenziali artriti per via di un assetto faticoso: infatti può sottoporre la circolazione del sangue dell’arto distale, specialmente stando in piedi ancor più che camminando, a contorsioni restrittive e poco sane.

Ciò nonostante il piede femminile è oggetto sia di grande interesse estetico, sia di fascino.

Certe scarpe, bisogna riconoscerlo, attraggono consapevolmente la donna, ma anche l’uomo.

La donna si sente più bella e l’uomo potrebbe essere da queste conquistato.

Ci sono certe scarpe che gli stilisti sanno ben disegnare e produrre che sono capolavori artistici.

Richiamano la nudità del corpo quasi più che nella realtà anche perché certe donne sanno ben indossarle, ben muoversi con esse e trasformarsi in figure molto sexy.

Feticista significherebbe, infatti, amante del particolare e di quel dettaglio che sta per il tutto, come se  come un odore, sapore, una forma e, in questo caso, un accessorio del vestiario avesse il potere di richiamare alla mente il tutto, cioè il corpo.

Nelle scene erotiche le donne seminude o nude mantengono le scarpe con i tacchi.

Si può spiegare quindi il motivo?

Le gambe sono associate alle scarpe che si indossano, magari con tacchi a spillo, e si vedono con le motociclette, con le auto di lusso, come se potessero conferire attrazione erotica anche all’oggetto materiale al quale aggregano il loro fascino.

Il piede scoperto a metà, con decolté, slanciato magro, nervoso, abbronzato, con le unghie colorate di strano, di originale, sembra trasmettere aspettative sensuali,  promesse, possibilità inaspettate per la donna stessa, un messaggio di sicurezza promettente per gli altri …

Più scarpe possiedi, quelle di in certo tipo naturalmente, più sono costose, maggiormente evocano stile perché più spendi, più la donna si cura di se stessa, maggiormente aumenta la rassicurazione. Insomma la scarpa ben indossata genera compiacimento verso gli altri, come un’attenzione che senti di meritare

Cenerentola, vien trovata dal principe azzurro, vien finalmente riconosciuta per via del suo dolce e sensuale piedino che mai la tradirà …

Scarpa e piede allora potrebbero mettere d’accordo coppie in crisi per il poco spazio rimasto in casa ? 

Entrambi gli oggetti erotizzanti possono sedurre e irretire molto più che la stessa nudità.

La passione per il piede ha radici antichissime: in Cina per esempio, il piede è alla base della salute, nell’antica Roma gli schiavi li lavavano ai loro padroni, come già la storia di Cristo ci ricorda con Maddalena

All’osservazione psicoanalitica il piede sembra il mezzo di trasporto che favorisce una sorta di autonomia del tutto particolare.

Il tacco sembra un prolungamento del potere di alcune donne? Offre altezza che impone l’immagine?

Roberto Pani
Specialista e professore di Psicologia Clinica e Psicopatologia
Alma Mater Sudiorum Università di Bologna,
Psicoterapeuta e Psicoanalista
__________________________________________

E tu come la pensi? Scrivimi un commento o una domanda sull'articolo...

Rispondi