Il mio pensiero sul razzismo

La gente in generale sembra stufa di sentire queste continue accuse e richiami usati politicamente o meno basate sul razzismo, citando i vari duci e tanti altri dittatori della storia dall’età della pietra.

Sembra a voi che in realtà le razze in se stesse comportino problemi all’umanità?

Alcune razze sono più attraenti, robuste, sane, vigorose, belle di altre, ma cosa c’entra con la stupidità della strumentalizzazione politica?

Sono i dittatori bisognosi di potere che evocano il razzismo e le razze in una società evoluta e cresciuta, per strumentalizzare i poteri. 

Cosa significa razzismo? Il razzismo in sé significa discorso sulle razze. ma politicamente assume l’accezione di  odio per tutte le razze. Vi pare naturale e possibile?

Razzismo pare a me un’evocazione continua di un capro espiatorio, un buco nero, una sovra -struttura ignorante, un’immondizia sociale, un fallimento della nettezza urbana, dove collocare ciò che non funzionava ottanti anni or sono o forse migliaia ai tempi degli imperi, per noi, prima l’impero greco e poi romano!

Il razzismo è stato sin dall’inizio un pretesto, una sovrastruttura creata da dittatori, ambiziosi e avidi per ragioni di potere e di interessi economici.

Alcuni dittatori, disturbati mentalmente quanto bastacoerenti con certi tempi storici e contesti passati, tanto primordiali, grezzi, quanto ignoranti hanno, per pura opportunità, creato le possibilità di manipolare i popoli.

Lo stesso Hitler ha potuto, portando all’idea folle di sterminare l’intero popolo costituito da milioni di giudei, come nessuno aveva mai fatto.

Un crimine senza precedenti, un genocidio inenarrabile che lascia attoniti tanto che nemmeno si poteva credere fosse avvenuto.

Non é il razzismo in causa, ma il delirio del potere!

Hitler delirava, pensando sin dall’inizio che gli Ebrei avrebbero aumentato il loro potere economico e sarebbero accresciuti in Germania allora povera, ottenendo in seguito il primato dell’economia in tutti i settori dell’economia tedesca.

Individuato il nemico economico, Hitler ha fatto con la suggestione leva sul razzismo, mettendo in rilievo una sorta di fanatismo religioso e inneggiando alla razza ariana al fine di trionfare e convincere il popolo della Germania portandolo al suo stesso delirio.

Nemmeno lui stesso, Adolph Hitler, era secondo i suoi canoni un ariano. Non era alto, né biondo, nè aveva un fisico tremendo, forse aveva gli occhi chiari….?

Che follia !!!

Nemmeno l’imperatore Nerone pensava in modo tanto delirante, per quanto ne sappiamo !!

La storia è realtà già accaduta ed è storia! Dobbiamo comprenderla: potrebbe ripetersi, come dice il Guicciardini, ma mai allo stesso modo, i contesti storici cambiano.

E’ necessario comprendere gli accadimenti ed estrarne le dinamiche nucleare per prevenire il futuro dalle minacce e pericoli.

E’ sempre necessario sottolineare che se il razzismo non ha senso dal punto di vista epistemologico, perché é solo un pretesto, un capro espiatorio, non si può trascurare la reificazione di un principio.

E’ assai pericoloso che molta gente rievochi l’assurdo preconcetto disumano basato in se stesso sul nulla che abbia a che fare con la realtà della natura e che invece venga  sostanzializzato a mo’ di una religione fine a se stessa.

Tale religione a cui viene data sostanza, che di per sé non ha, se non biologica e di conoscenza scientifica delle razze può essere utilizzata per unire popoli contro popoli con il pretesto e assurdo preconcetto che sono inferiori. In questo modo sono stati eliminati i nativi degli USA.

Il razzismo é diventato un espediente per cerare il male nelle popolazioni e tanta gente purtroppo ci crede ancora e a loro sfuggono i veri problemi dell’umanità che non risiedono nelle razze che al contrario possono portare solo ricchezza umana ed economica

Abbiamo compreso che la Democrazia è importante e fondamentale per la libertà dei Popoli.

Il mondo è pieno di essere viventi, dalle piante fiori e vegetali agli animali marini, insetti e a quelli volatili.

Gli esseri umani sono per noi più importanti di queste meraviglie. Bene!

Pensiamo di far vivere bene queste creature quando dobbiamo considerare che le razze son tantissime e sono solo tipologie della naturae che possiedono un codice genetico particolare e spettacolare dal quale potremmo trarre un’integrazione migliorativa per tutti.

Non parliamo degli animali domestici quale e quanto bene offrono agli esseri umani.

I coccodrilli potrebbero offrire agli scienziati cellule che potrebbero in futuro potenziare  il nostro sistema immunitario.

Scopriremo sempre più che le differenti razze umane potranno aiutare le altre attraverso un’interazione sempre più salutare.

Tale considerazione non significa che tutti gli esseri umani debbano piacersi esteticamente 

Ci sono gusti, attrazioni sessuali specifiche e indiscutibili a livello soggettivo, ma questo non ha nulla a che fare con il razzismo!!

Non c’entra il colore della pelle, ma solo il modo di vivere, di agire nella nostra società!

Non ho mai visto un cinese, un giapponese, insultare o predare o violentare o stuprare una persona, anche se é mai detta l’ultima parola!

Il benessere economico risolve molti problemi, mai le razze!

Ci piacerebbe tornare alle guerre di secessione degli US del 1861-1865 ?

Quale stupidità storica insieme a tante altre !!

 

 

 

 

 

Roberto Pani
Specialista e professore di Psicologia Clinica e Psicopatologia
Alma Mater Sudiorum Università di Bologna,
Psicoterapeuta e Psicoanalista
__________________________________________

E tu come la pensi? Scrivimi un commento o una domanda sull'articolo...

Rispondi