L’inquinamento nel Mondo

Tutto quanto si è detto e su ciò che si continua a discutere riguarda il bisogno urgente di abbassare il CO2  , cioè l’anidride carbonica nell’atmosfera nella quale viviamo, pena un aumento progressivo e distruttivo di malattie letali in particolare dell’apparato respiratorio.

La diminuzione della velocità nelle città a trenta all’ora, pur non essendo un esperto, non mi sembra possa offrire un contributo alla riduzione delle emissioni degli idrocarburi.

Le auto andando tanto piano possono ingolfarsi e bruciare più carburante, inoltre, rallenterebbero la circolazione permanendo per più tempo in quelle strade che stanno percorrendo, aumentando le emissioni nell’unità di tempo. Risparmiare con il riscaldamento nelle case mi sembra un interesse di tutti.  Risparmiare nel cibo e chiedere ai ristoranti il doggy bag mi sembra assai utile!

Un punto importante, a mio parere, che aggrava la situazione di inquinamento nel tempo riguarda l’incremento demografico.

La popolazione da sette e oltre miliardi di persone potrebbe rapidamente raddoppiare nei paesi poveri e sappiamo che più gente vive nel pianeta, più l’inquinamento è destinato a crescere.

Le persone mangiano, si scaldano o cercano il raffreddamento, si muovono con mezzi di terra e aerei.. Il  petrolio è comunque sempre più utilizzato e sfruttato.

Il bisogno di mangiare carne per nutrirsi implica l’allevamento di animali quali i bovini che sono assai inquinanti perché producono molto gas.

Se la medicina riesce a sconfiggere malattie gravi come l’HIV , l’Ebola e tante altri flagelli come la distrofia muscolare, la sclerosi multipla laterale amiotrofica, e tanti tumori che sono oggetto di studio, saremmo esultanti di piacere.

Per quanto riguarda l’inquinamento, tale benessere  è auspicabile, ma non migliora la respirazione umana.

Penso che occorra vincere la battaglia del petrolio nel senso di  ricorrere a energie alternative come l’idrogeno, l’energia idroelettrica, geotermica, quella ricavata dalla biomassa e biogas, anche biodiesel, vedi olio di colza quella  marina cioè da moto ondoso e delle maree, quella eolica, quella solare fotovoltaica, e tante altre come la dissociazione molecolare.

I mezzi pubblici e privati debbono funzionare a energia elettrica, l’uso della carne va ridotta per ridurre i gas bovini oltre che per ragioni salutari. Le metropolitane vanno aumentate in tutte le città anche quelle non tanto grandi!

Il surriscaldamento delle acque degli oceani a causa dell’effetto serra che scioglie da alcuni anni i principali ghiacciai ch sono le nostre riserva naturali di acqua, oltre ad aumentare il livello del vapore acqueo, potrebbe innalzare il livello dei mari e sommergere alcune terre nella quali abitiamo e farle scomparire sott’acqua.

Mi rendo conto di raccontarvi ciò che tutti voi sapete già, ma se la nostra cultura si appropria di tali considerazioni sono certo che cambieremo in tempo per la nostra sopravvivenza.

Roberto Pani
Specialista e professore di Psicologia Clinica e Psicopatologia
Alma Mater Sudiorum Università di Bologna,
Psicoterapeuta e Psicoanalista

2 thoughts on “L’inquinamento nel Mondo

  1. A mio parere, è proprio il senso d’efficacia rispetto a questi temi che alcune persone faticano a sentire come parte di un narcisismo inteso positivamente.

    Da qui, forse, il bisogno di integrare aspetti diversi: conoscenze ed affetti come in chiusura del post ?

    Raffaella

Rispondi