Senso di inadeguatezza dei giovani verso il futuro

Nel 1929 S. Freud pubblica il saggio psicosociologico Il Disagio della civiltà nel quale descrive come la necessaria civilizzazione sociale possa creare angoscia diffusa nella gente. Si tratta a mio parere di una visione romantica dell’autore che presuppone che la spontaneità umana delle pulsioni biologiche siano incapsulate dalle normative educazionali …

Cosa ci perturba fortemente?

Non c’è alcun dubbio che la situazione più perturbante del 2020 sia stata messa in scena dal virus Covid-19. La malattia ha causato un’ingente numero di morti, arresti domiciliari pesantissimi, un’economia disastrata da grande guerra mondiale, una situazione medica e  psicologica psichiatrica diffusa e preoccupante. Il nemico invisibile è a …

Difese umane e difese animali

L’essere umano non è costretto come gli animali a seguire un ristretto programma vitale poiché il codice genetico non è affatto prescrittivo come invece quello degli animali. Il grado di libertà biologico del quale l’uomo può godere, il suo cervello e la sfera psichica, gli consentono di vivere un immenso …

Perché la musica può far paura

Se ascoltiamo con una minima educazione musicale per esempio le Quattro Stagioni di Vivaldi non possiamo non accorgerci che durante l’ascolto si sprigionano molte emozioni. Queste emozioni spesso rimangono attive nella psiche per un po’ di tempo. E’ esperienza comune che mentre ascoltiamo una melodia si accendano ricordi e sensazioni …

Psicoanalisi e Spiritualità

Freud diceva che l’uomo nulla di più è, e nulla di meno dell’animale… e come tale andava osservato. Fu il filosofo Friedrich Nietzsche che nella cultura occidentale teorizzò la separazione tra spiritualità e psicoanalisi: da un lato egli teneva in considerazione il punto di vista della filosofia greca includendo quella …